Pietro Occhiuto

Pietro Occhiuto

venerdì 8 marzo 2013

Grillo, un nuovo cerchio magico?

E' ancora fresco nella memoria il cerchio magico leghista, quello che, attorno a Bossi ed alla sua famiglia, ha consentito alla Lega, secondo le carte, di fare affari in Tanzania, di costruire tesori e fondi neri. E' ancora fresco quel ricordo che oggi sull'Espresso si intravvede la nascita di un nuovo cerchio magico, quello di Grillo.
Scrive L'Espresso, in edicola questa settimana, di 13 società aperte dall'autista di Grillo in Costa Rica e dalla cognata del leader di M5S per compiere investimenti e operazioni immobiliari, incluso un resort di lusso. In un Paese, la Costa Rica, inserito nella lista nera dei paradisi fiscali.
Il settimanale, nell'inchiesta, ricostruisce le attività di Walter Vezzoli, 43 anni, autista ufficiale dello Tsunami tour e uomo ombra del comico genovese, e della cognata di quest'ultimo, Nadereh Tadjik.
Secondo quanto rivelato dall'Espresso i due sembra che avessero diverse società a Santa Cruz e avessero intenzione qui di mettere in piedi un villaggio composto da 30 ville, che potesse sopravvivere in maniera autosufficiente, attraverso l'energia alternativa, l'idrogeno, i pannelli solari e bunker antiatomici.
Questa inchiesta negli ambienti movimentisti sta facendo non poco rumore, una neosenatrice di M5S, Alessandra Bencini, intervistata ieri a Radio2 ha detto: “Certo che se le cose che scrive l'Espresso fossero vere avrebbe fatto male Grillo a fondare il Movimento. Noi siamo contro i paradisi fiscali, si darebbe la zappa sui piedi”.

0 commenti:

Posta un commento