Pietro Occhiuto

Pietro Occhiuto

mercoledì 3 aprile 2013

Crimi portavoce declassato, da 5 stelle a mezza pensione

Povero Crimi, questo non è il suo momento. E si vede. Tra gaffe, correzioni e smentite non gliene va bene una.
Lo abbiamo visto prendere in giro il Presidente Napolitano, "Lo abbiamo tenuto sveglio", disse subito dopo le consultazioni, e poi è stato beccato lui a dormire negli scranni di Montecitorio.
Ad ogni conferenza stampa ha sempre dietro la signorina Rottermaier della Lombardi, l'altra simpaticissima portavoce grillina, che lo rettifica "per maggiore chiarezza" ed ogni qualvolta apre bocca da sfogo al libero pensiero e prontamente viene redarguito dal capo comico: "Cittadino Crimi, come ti sei permesso a dire che .....".
Fino ad arrivare all'ultimo caso quello su "Bersani è meglio di Monti".
Il valoroso Crimi sembra infatti aver fatto l'ennesimo passo falso che non è affatto piaciuto a Beppe Grillo. In mattinata, il capogruppo al Senato scrive sulla sua pagina Facebook: «Meglio un incarico a Bersani che una prorogatio a Monti». Immediatamente partono le smentite, prima fra tutte quella di Grillo: "Sono uguali".
E su Twitter parte l'hashtag #Romanzocrimi.
Povero Crimi, da portavoce a 5 stelle verrà sicuramente declassato a mezza pensione

0 commenti:

Posta un commento