Pietro Occhiuto

Pietro Occhiuto

martedì 30 aprile 2013

Governo Letta, le priorità le detta Berlusconi

Tito Boeri ieri in un tweet, subito dopo il discorso programmatico fatto da Enrico Letta alla Camera dei Deputati, ha scritto "Il Pd occupa tutte le maggiori cariche dello Stato per attuare il programma di Berlusconi. IMU verrà rimpiazzata con più tasse sul lavoro".
Rosy Bindi, intervenendo in Aula dopo il discorso del premier, riferendosi sempre all'IMU afferma "Riteniamo giusto che alcuni di noi (all'interno del Pd ndr.) non la sospendano per la rata che abbiamo a giugno, anche perchè non ho sentito invece una data certa per la soluzione degli esodati" affermando inoltre che "Sul governo e sull'operazione politica che lo sostiene ho dubbi e li manterrò e con questi dubbi accompagneremo il sostegno leale e fattivo al governo".
Gennaro Migliore, capogruppo di Sel dice, che passano i governi ma c'è sempre chi deve attendere che arrivi il suo turno, le priorità per ogni governo sono sempre altre. “Non è mai il turno delle persone omosessuali, non è mai il turno di chi aspetta diritti, non è mai il turno di quelli che l’hanno sempre aspettato, da tutta la vita”. Così dicendo Migliore denuncia l'assenza nel programma di governo del fatto che non vi è traccia del diritto di avere diritti, mentre per contro c'è la certezza dei tempi per la sospensione dell'IMU e dell'IVA.
Nel discorso fatto ieri da Enrico Letta gli otto punti di Bersani sono scomparsi e sono stati sostituiti da alcuni degli otto punti voluti da Berlusconi ed anche su tematiche come quelle del lavoro, che dovrebbero avere forte centralità, emergono tutte le contraddizioni di questa strana maggioranza che sostiene il governo Letta. Sul lavoro si dice che deve recuperare la sua importanza e priorità nell'agenda governativa però, nel proseguo del discorso non c'è nessuna condanna sulle politiche adottate dagli ultimi governi che hanno prodotto una maggiore precarietà ed un'attacco ai diritti dei lavoratori e non vi è stata alcuna proposta di come superare quelle politiche per ridare dignità al lavoro.
Ecco il punto: chi detta i tempi e le priorità del Governo Letta?

0 commenti:

Posta un commento