Pietro Occhiuto

Pietro Occhiuto

giovedì 29 agosto 2013

Cancellata l'Imu, aumenta l'iniquità per accontentare Berlusconi

Ad una cosa il Pd non riesce a resistere, al fatto di accontentare Berlusconi. A questo proprio il Partito democratico non riesce proprio a farne a meno.
Ieri il Governo ha tolto l'Imu e, proprio come voleva Berlusconi, l'ha tolta a tutti. Anche a coloro che sono proprietari di regge e castelli. In compenso, dal 2014, verrà introdotta la Service Tax. Una tassa che i Comuni potranno modulare a piacimento e che chiaramente faranno pagare a tutti, soprattutto a chi avrà necessità di usufruire dei servizi comunali.
E qui sta il punto: con la cancellazione dell'Imu e l'introduzione della Service Tax il governo compie un ulteriore iniquità spostando (ancora una volta) il peso dell'imposizione fiscale sulle fasce più bisognose. Ci dica Letta chi sono coloro che avranno più necessità di servizi sociali di un Comune? Non certamente i benestanti. Ed anche in questo Berlusconi ringrazia. 

0 commenti:

Posta un commento