Pietro Occhiuto

Pietro Occhiuto

venerdì 19 settembre 2014

Sul lavoro dal PD le stesse scelte fatte dalla destra

Maurizio Sacconi uscendo dalla riunione di maggioranza dice: "L'applicazione del contratto a tempo indeterminato a tutele crescenti avverrà per le nuove assunzioni. Con un indennizzo proporzionato all'anzianità e dunque senza il reintegro dell'articolo 18. A regime sarà per tutti quello". Quindi dopo l'entrata in vigore delle nuove norme sul lavoro, tutti i neo assunti non avranno dunque più diritto a riavere il proprio posto di lavoro in caso di licenziamento ingiusto, ma si dovranno accontentare di un indennizzo economico.
E così tutta la maggioranza, compreso il PD, ha fatto propria la posizione del Nuovo centrodestra, che ormai da settimane ha innalzato il vessillo della revisione dello Statuto dei lavoratori.

0 commenti:

Posta un commento